15 luoghi imperdibili lungo la tangenziale islandese

ostrica

A esattamente 828 miglia, la Route 1 dell'Islanda circonda l'intero paese. Con un limite di velocità medio di 55 miglia all'ora, è possibile guidare tecnicamente il tutto in meno di 24 ore. Ma con tutti gli incredibili posti lungo la strada, ti suggeriamo di impiegare almeno otto giorni per immergerti completamente. Hai bisogno di aiuto per pianificare il tuo viaggio? Si scopre che c'è molto altro da vedere rispetto al famoso Golden Circle. Scopri i luoghi imperdibili lungo la tangenziale islandese, elencati in ordine di apparizione.

Need a place to stay? Check out 72 hotels in Iceland.

1. Fridheimar

Karen Bryan / Flickr

Se ti piacciono i pomodori, la zuppa di pomodoro o il pane appena sfornato, non puoi perdere il ristorante Fridheimar! Serve passo dopo passo e serve i suoi ospiti all'interno di una serra. Vedrai crescere le piante mentre assaggi il gusto del raccolto. E grazie all'ambientazione, godrai di una tiepida e umida tregua dall'aria fredda dell'Islanda. I proprietari della fattoria hanno raggiunto un compito quasi impossibile: creare un clima mediterraneo appena fuori dal Circolo polare artico utilizzando energia verde, acqua geotermica e controlli dei parassiti biologici. I gruppi prenotati in anticipo possono godere di un tour di orticoltura nella serra o spettacolo equestre nell'adiacente centro ippico dopo il pasto. Offrono anche salsa di pasta, chutney e gelato al pomodoro nel loro negozio in loco se si vuole prendere la bontà del pomodoro per andare. Fai attenzione, il ristorante è aperto solo dalle 12:00 alle 16:00 tutti i giorni.

2. Seljalandsfoss

ostrica

L'Islanda è piena di cascate, ma il Seljalandsfoss merita un applauso speciale. Visibile dalla tangenziale, è effettivamente possibile camminare dietro le cascate da 213 piedi perché dietro di esse c'è una grotta. Guiderai da un'altra grande cascata (Skógafoss) lungo il percorso, ma pensiamo che Seljalandsfoss meriti la maggior parte del tuo tempo. Le cascate sono alimentate dalle acque di fusione del vulcano Eyjafjallajokull, che è ricoperto da ghiacciai. Assicurati di indossare scarpe comode e alcuni capispalla impermeabili perché il percorso è scivoloso e ti bagnerai durante la tua visita. Usa il flash per le foto dietro le cascate o uscirai come una silhouette. La cascata di Gljúfrabúi, che è quasi coperta da una grande roccia, è molto vicina. Non puoi camminare dietro, ma puoi camminarci dentro e stare sotto lo spruzzo. Basta guadare la gola o arrampicarsi su detta roccia.

3. Sólheimasandur

ostrica

Questo posto è l'oro di Instagram: il contorto relitto di un aereo della US Navy bianco si trova su una spiaggia deserta di sabbia nera. Tutti sono sopravvissuti allo schianto del 1973, ma l'aereo è rimasto indietro, circondato da una bellezza desolata e ammantato di mistero. Questo luogo surreale deve la sua fama al ruolo di protagonista in spot televisivi, riviste fotografiche, film di Bollywood e video musicali. Infatti, 395 milioni di telespettatori (al momento della pubblicazione) hanno visto lo skateboard di Bieber sopra l'aereo precipitato nel suo video "I'll Show You". La gente del posto ha bloccato i veicoli dalla guida sulla spiaggia e fa abbastanza freddo sull'acqua, quindi ricordatevi di impacchettare per la passeggiata.

4. Seljavallalaug

Johannes Martin / Flickr

Questa gemma "nascosta" è stata esposta, ma vale comunque la pena fermarsi. Costruito nel 1923 per insegnare ai locali a nuotare, Seljavallalaug è la più antica piscina pubblica islandese. Anche se la pesca è l'industria principale e il nuoto è ormai un corso obbligato a scuola, non c'era da nessuna parte per affinare le abilità di nuoto in quel momento. È costruito direttamente tra le rocce, riscaldato da una vicina sorgente calda, e circondato da verdi colline ondulate. Ci sono spogliatoi sul posto, ma nessun'altra struttura. Dovrai anche fare un po 'di escursioni dal parcheggio della piscina.

5. Reynisfjara

sergejf / Flickr

Potresti pensare che una volta che hai visto una spiaggia di sabbia nera, li hai visti tutti. Ma Reynisfjara ha anche colonne di basalto, formazioni di lava, imponenti scogliere e grotte. Quando la lava vulcanica raggiunse l'oceano, si raffreddò e formò piccole rocce ignee. In effetti, la spiaggia accidentata sarebbe più precisamente descritta come una spiaggia di ciottoli e pietre rispetto a una spiaggia di sabbia. La stessa lava fluente, che si è raffreddata e contratta sulla collina sul mare, ha modellato le incredibili colonne in un processo chiamato giunzione colonnare. Le mitiche cataste di lava di Reynisdrangar che vengono colpite dalle onde dell'Atlantico creano splendide foto panoramiche e la grotta è un buon posto per foto di gruppo drammatiche. Ma sei stato avvisato: ci sarà una folla di bus turistici che lavora per ottenere le stesse foto se arrivi a mezzogiorno.

6. Dyrhólaey

Trent McBride / Flickr

Dyrhólaey significa "isola della porta", meno un'isola e più un promontorio o una piccola penisola. Il suo caratteristico arco in pietra lavica è stato creato da un'eruzione vulcanica migliaia di anni fa e formato dall'erosione oceanica. Oggi, le scogliere vicine sono un sito di nidificazione. Se hai tempo giusto (estate, mattina presto), potresti persino vedere l'uccello islandese preferito di tutti: il pulcinella di mare! Dato che è circondato da Reynisfjara a est, dal ghiacciaio Mýrdalsjökull a nord e da coste epiche a ovest, avrai una splendida vista, non importa dove ti trovi.

7. Skaftafell

Jennifer Boyer / Flickr

Skaftafell è uno dei più popolari campeggi e aree selvagge dell'Islanda del sud. Seduto all'interno del Parco Nazionale di Vatnajökull, è il punto di partenza per il sentiero escursionistico Svartifoss Sjónarsker Sel di circa 90 minuti, dove è possibile vedere l'acqua che cade su colonne di basalto alle Black Falls, trovare un quadrante che mostra i nomi delle montagne circostanti, e avere una vista incredibile dei ghiacciai adiacenti di Skaftafellsjökull e Svínafellsjökull. Skaftafell è anche un punto di ritrovo per le imprese di escursionismo e arrampicata su ghiaccio. Una volta che ti iscrivi, ti porteranno (e i tuoi nuovi ramponi!) In autobus fino al punto di partenza. Se tutta l'azione ti ha affamato, colpisci l'umile e iper-locale camion di cibo dei ghiacciai. Servono deliziosi piatti di pesce e patatine e zuppa di aragosta proveniente dalla zona. Ci sono alcuni tavoli da picnic allestiti in modo da poter fare amicizia mentre mangi.

8. Hofskirkja

Stéphanie Perrin / Flickr

Conosci i tetti di torba delle case degli Hobbit in "Il Signore degli Anelli"? In Islanda, puoi vedere quelli veri. Per la possibilità di entrare, fermati a Hofskirkja. Costruito nel 1884, questa è l'ultima delle antiche chiese costruite in erba. I lati sono fatti di roccia impilata e il tetto è fatto di lastre di pietra ricoperte di erba. Gli edifici sono stati eretti in questo modo come misura protettiva dalle difficili condizioni climatiche, ed è uno dei modi migliori per intrappolare il calore in inverno. I pannelli di legno dai colori vivaci rivestono l'interno della piccola chiesa, che è divisa in una navata e un coro. La chiesa fa ora parte della collezione di edifici storici del National Museum. Non avrai bisogno di passare troppo tempo qui, ma vorrai scattare alcune foto in posa come il tuo Hobbit preferito.

9. Jökulsárlón

ostrica

La spettacolare e scintillante laguna di Jökulsárlón, conosciuta anche come Diamond Beach, è senza dubbio la tappa più incredibile del nostro tour. Il Vatnajökull, il più grande ghiacciaio d'Europa, si profila sopra la sua testa mentre gli iceberg blu profondi e luminosi galleggiano e ondeggiano vicino alla spiaggia di sabbia nera. L'area era un solido strato di ghiaccio meno di un secolo fa, ma l'aumento delle temperature globali ha causato la caduta di parti del ghiacciaio. Presto si formò un fiume che condusse verso l'Atlantico. Alcuni iceberg trascorrono cinque anni nel viaggio, si sciolgono e si rigelano lungo la strada. Ogni anno, la laguna diventa più grande e più bella. Le foche sono spesso viste nuotare nella laguna o rilassarsi lungo la costa. Per dare un'occhiata più da vicino, a bordo di uno dei tanti tour in barca che partono tra maggio e ottobre.

10. Grjótagjá

Rob Oo / Flickr

Un po 'di tempo in questa grotta di lava ti aiuterà a scaldarti dal tuo viaggio nella laguna del ghiacciaio. La sorgente geotermica al suo interno era un luogo di balneazione popolare fino a quando le eruzioni negli anni '70 e '80 lo rendevano troppo caldo per entrare. Le scintillanti acque verde-blu sono ancora meravigliose da guardare. Inoltre, c'è un ristorante speciale nelle vicinanze che sicuramente vorrete provare. Vogafjós, o il CowShed Café, serve cibo locale fatto in casa come la trota e il pane geyser al segale cotto nel geotermico. Meglio di tutto, sei circondato da animali. Puoi guardare le mucche mungere e gli agnelli saltano fuori mentre mangi il tuo hamburger o assaggi il famoso agnello affumicato. Se chiedi gentilmente al tuo cameriere, potrebbe persino portarti nella stalla per incontrare alcune di queste adorabili e deliziose creature.

11. Mývatn

JasonParis / Flickr

Se la Blue Lagoon era troppo affollata per i tuoi gusti, Mývatn Nature Baths offre un gradito cambio di ritmo. Poiché il bacino del Mývatn si trova proprio sulla dorsale medio-atlantica, i bagni sono ricchi di acqua ricca di minerali e riscaldata naturalmente che può guarire la pelle e la mente. Una volta che ti sei rilassato, guida verso i vicini pseudo crateri di Skútustaðagígar, il promontorio di Höfði e i pilastri di lava di Kálfastrandavogar per foto incredibili. Ci sono anche tonnellate di treni escursionistici e zone per il bird watching in tutta l'area. Il centro informazioni nel villaggio di Reykjahlíð può aiutarti a curare la tua visita.

12. Námafjall

Alexandre Dulaunoy / Flickr

Nonostante sia così vicino a Myvatn, Námafjall si sentirà come un altro pianeta. Il campo geotermico di Hveraröndor Hverir è pieno di pentole di fango bollente, fumarole sibilanti e cristalli di zolfo multicolore. C'è un odore di uovo marcio e quasi nessuna vegetazione. Con temperature che raggiungono i 200 gradi Celsius, assicurati di fare attenzione alla tua visita. Nell'area di Krafla, puoi camminare lungo l'orlo di un cratere, che è riempito da un bellissimo lago blu noto come Víti, o Hell. Se vuoi fare più escursioni, segui il sentiero per il passo Namaskard e il monte Namafjall. Si noti che le condizioni della strada in Islanda variano molto a seconda della stagione e questo posto può essere particolarmente difficile da raggiungere.

13. Goðafoss

Matthew Bellemare / Flickr

Lo sappiamo, lo sappiamo. Ma solo un'altra cascata. A soli 40 piedi di altezza, non è l'altezza che rende la Cascata degli Dei così impressionante. A quasi 100 piedi di larghezza, le cascate formano un breve ma esteso semicerchio di impressionanti formazioni rocciose e fluenti acque glaciali. Hai quasi la certezza di vedere un arcobaleno durante la tua visita. E la storia di origine di Goðafoss è quasi magica come il suo aspetto ultraterreno. Nell'anno 999, un sant'uomo gettò le statue pagane nelle acque come simbolo della nuova lingua ufficiale del paese. I Saga mostrano che anche se una volta aveva venerato divinità nordiche, decise che tutta l'Islanda avrebbe dovuto convertirsi al cristianesimo.

14. Akureyri

Andrea Schaffer / Flickr

Questa città legata ai fiordi sarebbe una città in qualsiasi altro paese, ma è abbastanza vivace per gli standard islandesi. Con 20.000 abitanti, è la zona più densamente popolata fuori da Reykjavík. È anche il centro nord del commercio e della cultura. Pieno di caffè alla moda, ristoranti di qualità e gallerie, c'è anche un po 'di trambusto notturno. La città è anche sede di numerosi festival durante tutto l'anno, quindi controlla cosa succede mentre sei in città. Le vetrate della Chiesa luterana di Akureyri ritrae scene della storia islandese e la città vecchia di Akureyri è una piacevole passeggiata, ma una visita al Museo d'arte di Akureyri, al Museo dell'industria, alla vecchia esposizione dei giocattoli o al Museo dell'Aviazione ti forniranno ulteriori indizi al passato della zona. Il Museo di Folk e Outsider islandese appena fuori dalla città è un altro punto informativo. Ha bisogno della natura dopo tutto quel tempo al chiuso? Colpisca i giardini botanici, che contiene quasi ogni pianta trovata in Islanda, oi sentieri per escursioni e mountain bike della foresta di Kjarnaskógur alla periferia. Ultimo ma non meno importante, assicuratevi di avere un cono di bontà lattiginosa a Brynja, la famosa gelateria della città.

15. Parco nazionale Snæfellsjökull

Ævar Guðmundsson / Flickr

Mentre ti dirigerai verso sud-ovest, avrai la possibilità di entrare nella penisola di Snæfellsnes. La costa della zona è avvistata da insenature rocciose piene di uccelli nidificanti e la pianura è per lo più lavica coperta di muschio, che scorreva dallo stratovulcano Snæfellsjökull ricoperto di ghiacciaio. Insieme al vulcano, ti consigliamo di vedere il tubo di lava di Vatnshellir, le scogliere di Larddrangar e il faro di Malarrifsviti. Il piccolo villaggio di pescatori di Arnarstapi, accanto alla spiaggia di Djúpalonssandur, offre numerose fotografie dell'arco roccioso di Gatklettur e la gola di Rauðafeldsgjá a due minuti è divertente da esplorare. Riscaldati con una cioccolata calda da Fjöruhúsiðright cafè sul mare e fai un tuffo nella pentola calda Landbrotalaug (mini sorgente naturale) mentre esci.

ORA GUARDA: 6 cose da sapere prima di visitare la Laguna Blu dell'Islanda

Ti piacerà anche:

Hai già messo Mi piace? A noi piace piacere!